I tre sintomi che contraddistinguono l’infezione da COVID-19 (CoronaVirus Desease 19)

Secondo una recente review (aprile 2020) i ricercatori della scuola medica di Harvard, analizzando più di 1000 casi, hanno evidenziato una lista di sintomi più comuni nella infezione da Covid 19 rispetto ad altre forme virali.

1) Febbre

La febbre non è un buon indicatore di infezione virale da Covid 19.
Infatti molti pazienti giunti in pronto soccorso con importanti sintomi respiratori non manifestavano incrementi importanti della temperatura corporea ma solo lievi aumenti.
Il Covid può cominciare in vari modi anche senza febbre.

2) Anosmia – Ageusia (perdita dell’olfatto – perdita del gusto)

Un altro segno importante è la perdita dell’olfatto e/o del gusto proprio nei primi giorni della comparsa della sintomatologia.

3) Accorciamento del respiro

Ciò che contraddistingue le condizioni più gravi è il cosiddetto “fiato corto”, ovvero la difficoltà di completare una respirazione profonda; la sensazione di non poter riempire i polmoni di aria come normalmente si può fare. Il sintomo può peggiorare drasticamente con il minimo esercizio fisico.

Di solito non accade nei primi giorni ma dal quarto giorno in poi. Questo sintomo è ciò che differenzia l’infezione da Covid 19 rispetto alle infezioni da altri virus.

Bisogna considerare che anche l’ansia o gli attacchi di panico possono dare una sintomatologia simile ma in maniera acuta mentre nel Covid 19 questa sensazione si sviluppa gradualmente ed aumenta giorno dopo giorno.

È un segno molto importante che deve allertare la persona poiché evidenzia la riduzione dei livelli di ossigenazione del sangue.

Altri sintomi frequenti ma meno specifici sono:
tosse, dolore alla gola, diarrea, dolore addominale e dolore pelvico, mal di testa, vampate, dolore dietro la schiena, dolori muscolari diffusi, dolori al petto, fatica.

PRENOTA IL TEST SIEROLOGICO